Tag: sposi salento

Lucia & Dario - Marco Verri fotografia matrimonio

Matrimonio: le cerimonie viste dal fotografo

Una delle prime domande che pongo durante gli appuntamenti è proprio relativa alla cerimonia.

Spesso non tutti hanno un’idea ben precisa su cosa poter organizzare durante il proprio matrimonio, perciò vediamone qualcuna.

 

RITO CIVILE

Diventato sempre più frequente anche in Italia, consiste nel dichiarare amore eterno amore davanti al sindaco oppure ad un ufficiale pubblico.

Una volta il rito veniva celebrato nelle mura comunali, ma con il passare del tempo queste cerimonie si sono spostate nei giardini di ville o masserie immerse nella natura.

Il rito civile ha una breve durata, ma può essere arricchito attraverso una serie di riti e momenti da organizzare.

A livello fotografico la cerimonia civile è meno rigida, permette a noi fotografi di muoverci liberamente e di avere scenografie particolari.

Essendo una cerimonia veloce e svolta in una maniera più informale, gli invitati e gli sposi sono spesso sorridenti o si commuovono di fronte alle letture degli amici.

 

CERIMONIA SIMBOLICA O ALL’AMERICANA

Molto simile al rito civile, a celebrarla potrebbero essere un celebrante professionista oppure anche un invitato alle nozze.

Essendo liberi da vincoli del Comune il luogo della celebrazione può essere davvero speciale e inusuale (una scogliera, la spiaggia, un bosco allestito ecc) e gli sposi possono leggere e promettersi amore come preferiscono, con poesie e promesse personali. 

A livello fotografico offre davvero molti spunti sia per quanto riguarda gli scenari che le emozioni date dalle letture e dai momenti di intimità della cerimonia. Tanti momenti di emozione che potrò catturare con le mie foto. Anche in questo caso la cerimonia può essere integrata con dei riti simbolici.

Ma ricordate di organizzare le forme legali in Comune. Molti sposi scelgono di fare le firme ufficiali in quanto la sola cerimonia all’americana o simbolica non ha valore legale.

 

CERIMONIA RELIGIOSA

Sicuramente più gettonata dagli italiani finora, ma fotograficamente parlando la peggiore.

Le chiese spesso non godono di una buona illuminazione e noi fotografi abbiamo forti restrizioni su movimenti e momenti da fotografare, costretti a a stare fermi di lato agli sposi. Questo comporta un appiattimento del risultato fotografico nei servizi.

L’altro punto da valutare, dal punto di vista del reportage, è che tra sposi e invitati non c’è interazione; il solo momento di contatto è lo scambio della pace, unici momenti di spontaneità.

Quello che mi sento di dirvi è di curare le decorazioni floreali all’interno della chiesa, un tocco di colore sicuramente giova dal punto di vista fotografico.



Scarica la guida

"Come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio?"

Ginella & Manuel - Marco Verri fotografia matrimonio

Riti e momenti per rendere unica la vostra cerimonia

Nel corso degli anni abbiamo visto numerosi modi di celebrare il matrimonio.

Un tempo lo si immaginava solo in Chiesa, ma ormai sono sempre più diffuse le cerimonie in giardini fioriti, tra mura di antiche ville e in luoghi davvero suggestivi. Una cerimonia sicuramente diffusa è quella civile, nella quale il Sindaco o il delegato vi sposano legalmente. Questa cerimonia però è solitamente breve e veloce, quindi perchè non arricchirla con dei momenti personali?

Riti civili, simbolici o all’americana…difficilmente riuscirete a portare queste usanze all’interno della chiesa. Amanti delle cerimonie emozionanti, questa è tutta per voi!

CERIMONIA DELLA SABBIA

Consiste nel preparare delle ampolle contenenti sabbia colorata, ognuna delle quali rappresenta gli sposi. Potrete scegliere tra i 2 colori raffigurando solo voi due o preparare altri colori anche per i testimoni. Il rito consiste nel mischiare all’interno di un barattolo le sabbie colorate nello stesso momento a simboleggiare la vostra unione

RITO DELLA LUCE

Consiste nel procurarsi 3 candele, due uguali che per gli sposi e una terza di taglia più grande a raffigurare la vita di coppia. Entrambi gli sposi accendono la propria candela e poi insieme accendono la candela grande principale, come a voler dare il via alla loro vita di coppia. 

SPEECHES I DISCORSI

Sono dei veri e propri momenti di pura emozione, con gli amici più stretti o parenti che con affetto leggono un pensiero o un testo di augurio. Sono attimi di forte commozione e tenerezza. Sono i momenti in cui ogni fotografo riesce a cogliere il meglio dalla cerimonia.

Sorprendetemi, sbizzarritevi ed emozionatevi!



Scarica la guida

"Come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio?"

Marco Verri fotografia matrimonio

Save the date: partecipazioni di nozze con foto

Volete inviare partecipazioni di nozze originali e fuori dagli schemi?

Negli USA sono molto utilizzate per annunciare il “Save the Date”. Le cartoline “Save the Date” sono pensate per essere spedite oppure consegnate a mano, come invito di nozze utilizzando uno scatto della sessione fotografica realizzata durante il servizio pre matrimoniale.

Sarà una sorpresa per i vostri invitati!

 

Ecco alcuni esempi



Scarica la guida

"Come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio?"

Marco Verri fotografia matrimonio

Matrimoni e Coronavirus: come recupereremo i nostri soldi?

A causa dell’eccezionalità del momento, a causa dell’emergenza sanitaria del Coronavirus, molte coppie sono state costrette a posticipare le nozze. Come si potrebbero ottimizzare gli investimenti nell’organizzazione del matrimonio?

Le domande più frequenti di chi aveva programmato le proprie nozze in questo periodo si sta domandando cosa ne sarà degli spesati investiti nelle nozze.

 

E se non ci sono date disponibili per il rinvio?

È sempre consigliato ascoltare i propri fornitori e verificare la possibilità di ricevere un rimborso. Nel caso di spese già anticipate, cercate di capire se i vostri fornitori hanno una soluzione per voi.

 

Le altre coppie come sono messe?

Coppie e noi professionisti del settore stiamo gestendo senza tante difficoltà questo momento. È il momento di sostenersi a vicenda ed essere uniti. Perciò sempre consigliato affrontare il problema con i fornitori scelti.

 

Le implicazioni nello stabilire una nuova data?

Per aiutare le future coppie e non allungare la situazione si sta cercando di pianificare nuovamente le nozze entro fine 2020, nei limiti consentiti.  Per questo motivo, infatti, le unioni previste nei mesi di marzo e aprile saranno rinviate al secondo semestre dell’anno.

 

Come gestire il denaro già investito nelle nozze?

La soluzione ideale sarebbe rimandare le proprie nozze. In questo modo bisognerà solamente preoccuparsi di spostare la data senza accollarsi spese extra di eventuali annullamenti.

Quindi mantenete la calma e contattate i vostri fornitori, i quali saranno favorevoli a trovare una sistemazione adeguata a tutte le parti.

 

Ci sono contrattempi dell’ultimo momento?

Nonostante stiamo vivendo un momento delicato, tutti rispondiamo alla problematica in maniera positiva. La prima cosa da fare è dare la precedenza ai matrimoni che si sarebbero dovuti celebrare da aprile e giugno. La massima priorità è trovare un accordo comune, chiarire le condizioni circa la modifica della data e assicurarsi che non vi sia alcun costo aggiuntivo.

Non c’è motivo di affannarsi e magare prendere decisioni in affanno.

Gestite il tutto con la massima serenità in modo da avere la giusta carica emotiva per affrontare il tutto e arrivare al giorno delle vostre nozze con entusiasmo.



Scarica la guida

"Come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio?"

Marco Verri fotografia matrimonio

Matrimonio con il vostro cane?

Sempre più sposi scelgono di coinvolgere il proprio cane il giorno delle nozze, una tendenza molto interessante dal punto di vista fotografico.

Nel giorno speciale tutte le persone care prendono parte all’evento e non rimane a casa nessuno a cui affidare il proprio cagnolino; una soluzione potrebbe essere affidarlo ad un dog sitter oppure ad un centro specializzato…ma perchè non portarlo al vostro matrimonio?

SE DECIDI DI PORTARE IL TUO CANE AL MATRIMONIO:

Per poter portare con sé un animale in una giornata così impegnativa, necessita di alcuni accorgimenti. Bisognerà incaricare un invitato affinchè si prenda cura di tutti i suoi bisogni rendendo sempre disponibile cibo e acqua, che stia attento ai suoi spostamenti e azioni oppure affidare il proprio cane a un professionista che si occupi di lui durante tutta la giornata. Dog sitter specializzate potrebbero offrirvi servizi come il taxi dog occupandosi degli spostamenti tra le location di nozze, accessori personalizzati e magari anche  reportage foto e video realizzati dal punto di vista del cane dotato di telecamera.

Potrà iniziare a fare parte dell’evento fin dai primi momenti come compagnia già nella fase di trucco e vestizione. La sua presenza sarà calmante e molto piacevole.

Inoltre il vostro animale potrebbe essere protagonista di iniziative che lo rendano coinvolto durante la giornata, come ad esempio portare le fedi con un outfit personalizzato.

Così il vostro animale potrà essere al vostro fianco, eccetto durante cerimonia religiosa (in quanto purtroppo in quasi nessuna chiesa), quindi ricordatevi di incaricare uno dei vostri invitati che dovrà aspettarvi fuori assieme al vostro quattrozampe con dell’acqua fresca. In una cerimonia cerimonia civile o simbolica, invece non ci sarà questa necessità.

E se deciderete di portarlo con voi. preparatevi a ridere, quasi sempre creano situazioni buffe.

Alle mie coppie amanti degli animali che scelgono me per il loro servizio di engagement, e quindi per il loro matrimonio, consiglio sempre di portare con sé il loro cane per rendere tutto ancora più speciale.



Scarica la guida

"Come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio?"

Francesca e Gianluigi - Marco Verri fotografia matrimonio

Cosa indosso aspettando il fotografo? 

“La mattina del matrimonio come mi vesto per le foto dei preparativi?”

Dunque, dovrete pensare anche a questo e nel caso non abbiate nulla di particolare, fate in modo di rimediare qualcosa che vi esprima. Ma le cose da pensare son tante, ora anche il vestito per quando sono a casa? Sappiate però che la scelta di questo dettaglio può fare la differenza in quella prima fase di shooting.

Sposa: escluso presentarsi in tuta sgualcita o a pallini rovinata, abbinamenti di colori improponibili, ciabatte vecchie e intimo della nonna. Abbiate buon gusto, il  servizio fotografico di matrimonio inizia proprio da lì, dai primi momenti in casa: trucco parrucco e preparativi. La sposa e la sua casa saranno soggetto del servizio assieme ai dettagli attinenti al matrimonio. L’importante è essere carine, semplici e raffinate o allegre e simpatiche; scegliete il vostro stile per quel momento e date campo alla vostra fantasia!

 

Look elegante e raffinato

Vestaglie di raso o seta, magari con dettagli in pizzo e fiocco in vita. Sarete molto femminili oltre che comode. Se ve la sentite potete osare scegliendo un che dia un tocco sexy o dalle atmosfere barocche al vostro servizio.

 

Alternativa

Vestito semplice in tinta unita, meglio nero o colori neutri.

 

Immagine casual e allegra

Forse per smorzare la tensione, o se vi sentite più propense a far festa durante la vestizione, potete esagerae. Allora perché non acquistare una maglietta con scritte o disegni a tema?

Online abbiamo l’imbarazzo della scelta con numerosi siti che propongono questi articoli! Intimo, ciabatte, canotte, tutte pensate per le sposa e le loro damigelle.



Scarica la guida

"Come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio?"

Lucia & Dario - Marco Verri fotografia matrimonio

Fedi nuziali: storia, significati e galateo

Il simbolo per antonomasia del legame tra gli sposi sono le fedi; bisogna sceglierle con molta attenzione, gusto ed ergonomia.

Per gli egizi portare un anello all’anulare sinistro, dito nel quale c’è la vena che conduce al cuore, significava legare l’altro a sè garantendo la sua fedeltà. I Romani, per suggellare l’unione, usavano scambiare fedi in ferro; mentre nel Medioevo lo sposo indossava ben tre anelli all’anulare della sposa.

Ancora oggi le fedi hanno un significato profondo. La scelta ricade tra le infinite proposte del mercato o addirittura farle progettare su misura da un designer. Nelle gioiellerie c’è l’imbarazzo della scelta: dalla francesina alla fede moderna in oro bianco o platino che può essere impreziosita con un diamante incastonato. Ma anche le tradizioni e le zone geografiche influenzano la scelta delle fedi: la fede mantovana piatta e satinata, la fede etrusca decorata con scritte beneauguranti e la fede sarda lavorata a pizzo. In base alla vostra quotidianità potete scegliere i più svariati metalli o leghe; insomma non c’è una vera e propria regola, è solo questione di gusto.

Fondamentali però rimangono le incisioni all’interno dell’anello, su cui va riportata la data e i nomi degli sposi. Secondo il galateo le fedi dovrebbero essere acquistate dallo sposo, ma ormai è frequente che siano i testimoni o un parente ad esprimere il desiderio di donare agli sposi. In generale si utilizza un piccolo portafedi, come se fosse un mini-cuscino, bianco, quadrato, rettangolare o a forma di cuore…potete acquistarlo già pronto o farlo realizzare nell’atelier in cui avete scelto il vestito, approfittando per realizzarlo in coordinato. La consuetudine vuole che le fedi vengano portate all’altare da un bambino/a, mi raccomando legatele bene!



Scarica la guida

"Come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio?"

Sposarsi di venerdì: convenienza e superstizione

Non solo sta diventando di moda, ma è anche conveniente!!

Perché ci si concentra sempre sulle solite giornate di sabato durante l’alta stagione dei matrimoni? Perchè non sfruttare date meno gettonate e sfruttare date particolari come i giorni di festività nazionale oppure i ponti lavorativi? Certo, allora facciamolo di venerdì! Capito bene, di venerdì!

Magari non saprete che non solo conviene, ma addirittura in alcune culture è di buon auspicio

Una parte di sposi non opta questo giorno della settimana per superstizione. Il famoso detto “di Venere e di marte né si sposa né si parte” si riferisce ad un vecchio proverbio: Martedì avrebbe a che fare con il Dio Marte della guerra e il venerdì vennero creati gli spiriti maligni; ma sempre secondo tale proverbio sabato è un giorno altrettanto sfortunato…

Questa superstizione è tipicamente italiana e varia persino da regione a regione, figuriamoci confrontando i paesi esteri! Fino a qualche anno fa ville da matrimonio e catering applicavano dei piccoli sconti sposandosi proprio di venerdì e tenuto conto delle cifre di affitto delle varie location. Ad oggi che la richiesta di venerdì è molto aumentata, questi sconti sono diventati più rari.

A mio avviso, se si vuole un matrimonio sereno, raffinato e riservato, oppure se gli spostamenti sono lunghi o su strade trafficate, pensare ad un giorno come il venerdì oppure un altro giorno della settimana è una buona scelta.

Perciò, non abbiate paura di fare una scelta originale.



Scarica la guida

"Come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio?"

Lucia & Dario - Marco Verri fotografia matrimonio

Quanto tempo prima prenotare il fotografo di matrimonio?

Domanda: Quanto tempo prima prenotare il fotografo di matrimonio?

Risposta: La risposta esatta non esiste! 🤣

 

In giro si legge di tutto. Blog e wedding planner parlano di 3-4 o anche 2 mesi; diciamo che non è proprio così.

Potreste trovare fotografi disponibili anche 3 mesi prima delle nozze, come anche potresti dover prenotare il tuo fotografo anche un anno e mezzo prima. Il tutto varia in base al professionista e alla data scelti. 

In primis, qual è la data delle tue nozze? Di solito il giorno più richiesto è il sabato, i mesi da giugno a settembre; è altamente probabile io sia occupato in uno di questi giorni. Detto tra noi, i fine settimana tutto sommato sono pochi e la regola di non celebrare matrimoni la domenica fa sì che ci sia molta richiesta per il sabato accumulando domande.

Questo succede se ci tieni al servizio fotografico e vuoi un fotografo in particolare che ti corrisponda in tutto; se invece ti accontenti del primo che trovi allora ovviamente sotto data qualcuno di libero c’è sempre.

 

Inoltre, che fotografo vorresti contattare per le tue nozze?

 

Solitamente gli studi associati sono più facili da trovare liberi sotto data in quanto non hanno un solo fotografo ad occuparsi di tutto; il rischio è che qualcun’altro faccia il lavoro al posto della persona che hai contattato.

Al contrario, fotografi singoli che come me seguono personalmente tutta la lavorazione, si stabiliscono ogni anno un numero di matrimoni da eseguire per poter garantire lo standard di qualità che li caratterizza.

Detto ciò, quello che posso dirvi è contattare il fotografo che vi piace appena venite a conoscenza della data; non aspettate di prenotare prima la location o la chiesa! Avvisatelo subito del vostro interesse ma almeno assicuratevi la sua presenza al vostro matrimonio!



Scarica la guida

"Come scegliere il fotografo per il vostro matrimonio?"

Marco Verri fotografo di matrimoni Lecce

Marco Verri a Fiera Salento Sposi – Mille e una Notte

La mia esposizione a Fiera Salento Sposi tenutasi presso la sala ricevimenti “Mille e Una Notte” di Sternatia.

Una domenica dedicata alle coppie impegnate ad organizzare il proprio matrimonio, a chi lo sta progettando, a chi per il momento lo immagina e basta.